•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Animali Fantastici- I Crimini di Grindelwald
Nazione: USA/UK
Anno: 2018
Regia: D.Yates
Con: E.Redmayne, D.Fogler

INTRODUZIONE
Secondo capitolo della saga di spin-off collegata al mondo di Harry Potter che, come il precedente, può vantare addirittura la consulenza tecnica di JK Rowling.

Purtroppo, quando si traspone un’opera tanto apprezzata, il risultato non è sempre all’altezza delle eventuali aspettative. Vediamo meglio cosa può essere andato storto.

TRAMA
Animali Fantastici- I Crimini di Grindelwald è il secondo film di una futura serie ambientata nella Londra magica che abbiamo già imparato a conoscere nel primo capitolo e nelle opere letterarie e cinematografiche precedenti.

Questa volta Newt si troverà coinvolto in una serie di eventi inspiegabili che sembrano ricondurre alla fuga di un vecchio nemico di Albus Silente.

OPINIONI
Nonostante avessi sentito criticare malissimo Animali Fantastici- I Crimini di Grindelwald ho deciso, comunque, giustamente, di guardarlo, per verificare se fosse veramente un film così brutto: le aspre critiche rivolte a questa pellicola sono, secondo me, in parte meritate, anche se io non così severo come le recensioni che ho sentito su Internet.

Il colpo di scene finale, ad ogni modo, non ha senso!

TECNICAMENTE
Quello che potrebbe salvare, in parte, il film è l’aspetto tecnico: gli effetti visivi sono, forse, un po’ altalenanti, per quanto riguarda la caratterizzazione di alcuni personaggi, invece, sembra che si “scivoli” leggermente, dando luogo, in alcuni casi, a situazioni che sembrano non avere molto senso.

Coraggiosissimo, invece, il fatto di attribuire a Silente una determinata caratteristica che viene solo accennata, ma che lo rende decisamente più profondo e sfaccettato.

CONCLUSIONI
Un prodotto non perfetto, anzi, con qualche grosso difetto che si può scegliere di ignorare o meno.

Se ci si ferma a riconsiderare alcune cose a mente fredda emergono subito incongruenze evidenti.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •