•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Avengers: Endgame
Nazione: USA
Anno: 2019
Regia: A. e J.Russo
Con: C.Evams, S.Johansson

INTRODUZIONE
Ventiduesimo tassello del grande mosaico del Marvel Cinematic Universe che concludo una grande saga, iniziata, ormai, undici anni fa.

I Vendicatori dovranno tentare di riportare la situazione alla normalità dopo il compimento del grande piano di Thanos.

TRAMA
Avengers-Endgame è il film “conclusivo” della terza fase del progetto Marvel. Iniziato nell’ormai lontano 2009,

Dopo lo “schiocco” e la conseguente scomparsa di metà della popolazione dell’Universo, I Vendicatori tentano, faticosamente, di riprendere le proprie vite.

Scott Lang, tornato dal Regno Quantico, propone una soluzione tanto audace quanto apparentemente difficile da realizzare: tornare indietro nel tempo per recuperare le Gemme dell’Infinito e fabbricare un nuovo Guanto prima che Thanos possa averne occasione.

Sarà una vera e propria corsa contro il tempo per salvare ogni forma di vita senziente ed evitare che “la storia si ripeta”.

OPINIONI
Ho visto Avengers-Endgame proprio pochi giorni fa e devo ammettere di essere rimasto estremamente soddisfatto: ho seguito il progetto MCU quasi fin dagli inizi e questo film rappresenta, di fatti, la conclusione di un’era, molti di quelli che, ora, hanno la mia età sono praticamente cresciuti con queste pellicole e nei giorni scorsi, come nel caso di Avengers: Infinity War, si è parlato parecchio di questo evento.

Come per tutti i film più attesi si sono fatte molte teorie, soprattutto, ovviamente, tra i fan e l’atmosfera che si crea in questi casi, dal mio punto di vista, è piuttosto elettrizzante e crea un certo senso di “condivisione”.

TECNICAMENTE
Come tutti i film realizzati fino a questo momento, anche Avengers-Endgame si dimostra molto spettacolare dal punto di vista estetico e visivo.

Sono presenti alcune citazioni ben contestualizzate a pellicole precedenti della saga, dal primo The Avengers a Guardiani della Galassia.

La vena umoristica è sempre presente ed utile a smorzare la tensione.

CONCLUSIONI
Una degna conclusione di un lunghissimo percorso, che potrebbe lasciare, per certo versi, un senso di amaro in bocca.

Trattandosi della fine di un ciclo, questa volta, non sono presenti scene post-credit.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •