•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Breaking Bad

Nazione: USA

Anno: 2008

Con: B.Cranston, A.Gunn

INTRODUZIONE

A volte, quanto si sente di avere poco tempo e si desidera lasciare qualcosa alla propria famiglia, la disperazione può spingere ad agire in modo sciocco e sconsiderato, esattamente come accede in questo caso.

TRAMA

Breajing Bad è una serie tv che racconta la storia di Walter White, professore di chimica e impiegato in un autolavaggio.

Durante un turno di lavoro l’uomo ha un malore e viene trasportato d’urgenza all’ospedale, dove scopre di avere un cancro in fase terminale, non operabile.

Spinto dal desiderio di lasciare qualcosa alla famiglia Walter deciderà di mettersi in società con un suo ex-studente “cucinando” e spacciando metanfetamina.

Purtroppo la situazione diventerà sempre più pericolosa, dato che i suoi “affari” attireranno l’attenzione dei signori della droga locali.

OPINIONE

Breajing Bad è una serie tv che non è facilmente identificabile con un solo genere, forse, se proprio si vuole cercare una categorizzazione, lo si potrebbe definire una sorta di “gangster/drama”.

Nel corso degli anni si sono moltiplicate le produzioni incentrate sui “signori della droga” o sui cosiddetti “cartelli”, ma penso che questa sia stata una delle prime, almeno nel periodo post-Duemila.

TECNICAMENTE

Dal punto di vista tecnico stiamo sicuramente parlando di una serie tv abbastanza particolare: l’ambientazione è molto spesso avvolta da una luce piuttosto calda, dato che molte scene hanno come sfondo il deserto, specialmente se abbiamo a che fare con sequenze che si svolgono dalle parti del Messico o della Colombia.

Le musiche hanno sonorità che, molto spesso, hanno a che fare con le chitarre e questo conferisce alla sequenza in cui viene utilizzata una certa tensione e un’atmosfera quasi western.

CONCLUSIONI

Intenso ed emozionante, con un finale molto amaro.

È stato prodotto anche un film originale Netflix, funzionale esclusivamente a concludere la storia di un determinato personaggio.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •