UN’OCCASIONE DA DIO RECENSIONE

Posted on 13 Nov 2017 in Cinema

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Un’Occasione da Dio
Nazione: UK
Anno: 2015
Regia: T.Jones
Con: S.Pegg, K.Beckinsale

INTRODUZIONE
Cosa fareste se aveste il potere di fare qualunque cosa?

Sicuramente qualcuno di noi ne approfitterebbe per sistemare alcune cose, il problema è che, spesso, il potere “da alla testa” e si finisce col volere più di quanto sarebbe umanamente normale, come avviene in questo caso.

STORIA
Un’Occasione da Dio è un film che mescola due tematiche e due domande apparentemente inconciliabili.

La storia è quella di Neil Clarke, semplice insegnante che, improvvisamente, ottiene il potere di fare qualunque cosa desideri, questo perché una civiltà aliena, contattata da una sonda, spedita nello spazio anni prima, ha deciso di dotare un terrestre di queste straordinarie facoltà per “testare” l’umanità e decidere così se ammetterla nella Comunità Galattica o distruggerla.

Ovviamente la vicenda assumerà proporzioni enormi, fino al lieto fine.

OPINIONI
Un’Occasione da Dio è un film che, in un certo senso, unisce due delle domande più comuni che l’umanità si pone da sempre: siamo soli nell’Universo? Cosa farei se potessi fare tutto ciò che voglio? Ovviamente la risposta alla prima domanda è ancora incerta, mentre, per quanto riguarda la seconda, è soggettiva.

C’è chi si comporterebbe come il personaggio della storia e chi, magari, penserebbe un po’ a sé stesso e un po’ alle sorti del pianeta o alla pace nel mondo.

Dipende dalle motivazioni di ciascuno e da quanto il nostro egoismo prevalga su ciò che è veramente importante.

TECNICAMENTE
Il film mi è parso molto ben gestito, anche dal punto di vista tecnico, storia interessante e ben gestita, personaggi caratterizzati e una buona struttura in generale.

L’uso della Computer Grafica, forse, si limitava alle poche scene nell’astronave aliena, quindi non risultava per niente invasiva.

CONCLUSIONI
Un buon film, divertente ma insospettabilmente profondo, che invita a riflettere su quanto alcune persone preferiscano occuparsi più di banalità che di problemi veramente importanti.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

FACCE DI NERD RECENSIONE

Posted on 10 Nov 2017 in Cinema, Cultura, Tecnologia, Televisione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Facce di Nerd
Nazione: Italia
Anno: 2017
Condotto da: M.Pozzoli

INTRODUZIONE
La “cultura nerd” sta acquisendo sempre maggiore spazio, a partire da programmi televisivi come The Big Bang Theory, che ridefiniscono questa “categoria sociale” dandole maggiore dignità e contribuendo a farla uscire dai classici stereotipi, fino ad arrivare a piccoli esperimenti che utilizzano le nuove tecnologie e nello specifico uno strumento tanto potente quanto complesso come Google Hangout. Vediamo di esaminare più nel dettaglio questo nuovo format.

STRUTTURA
Facce di Nerd è una nuova rubrica live su YouTube che si occupa, come specificato dal nome, di argomenti vari, attinenti alla cosiddetta “cultura nerd”, ovvero tutto ciò che interessa una nicchia ristretta di appassionati, dal cinefumetto alle serie tv.

In ogni puntata viene proposto un argomento centrale che viene poi “snocciolato” alla presenza e con l’aiuto di vari ospiti, quasi tutti appartenenti all’ambito di YouTube e qualche volta coinvolti anche professionalmente nell’ambiente che genera il prodotto analizzato o che costituisce il nucleo centrale della puntata.

OPINIONI
Vorrei iniziare questa parte chiarendo meglio il concetto appena esposto: gli ospiti presenti nelle varie puntate di Facce di Nerd sono, prima di tutto youtubers, ma, a volte, hanno a che fare anche professionalmente con gli ambiti trattati, quindi possono portare il loro punto di vista “professionale” in questa rubrica, ad esempio uno degli “ospiti fissi” lavora, a quanto ho capito, nell’ambito fumettistico, quindi, se si parla di questo argomento, potrà fornire il suo punto di vista da “addetto ai lavori”.

Io, personalmente, non me ne perdo mai una puntata, ma, in caso dovesse capitare, so di poterla recuperare direttamente, dato che i video, dopo la puntata, rimangono a disposizione sul canale YouTube del “conduttore”.

TECNICAMENTE
Trattandosi di una rubrica trasmessa in live è normale che, di tanto in tanto, si verifichino dei “problemi tecnici”, che vengono prontamente risolti, senza lasciare troppi “tempi morti”: se uno degli ospiti è costretto a scollegarsi si prosegue con l’argomento successivo, per poi riprendere quando l’assente si ricollega di nuovo.

CONCLUSIONI
Una trasmissione molto ben fatta, seppure con alcuni difetti tecnici. Estremamente “settoriale”, quindi, se non siete amanti di fumetti e cinema di un certo tipo, vi consiglio di lasciar perdere.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

KINGSMAN-SECRET SERVICE RECENSIONE

Posted on 09 Nov 2017 in Cinema

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Kingsman-Secret Service
Nazione: USA/UK
Anno: 2014
Regia: M.Vaughn
Con: C.Firth, T.Egerton

INTRODUZIONE
Come tutti sappiamo la commedia può “contaminare” e “mescolarsi” con diversi altri generi.

Possono esistere, infatti, film comici ambientati nei più svariati contesti, perfino, come in questo caso, in un ambiente apparentemente serio come quello dello spionaggio.

STORIA
Kingsman-Secret Service è un film che racconta la difficile vita di Eggsy, ragazzo problematico, con un patrigno violento, la cui vita cambierà radicalmente grazie all’incontro con Harry Hart, gentiluomo inglese che rivelerà al ragazzo la verità sul padre.

Eggsy si troverà, così, catapultato nello straordinario e imprevedibile mondo dello spionaggio, con il difficile compito di sventare un attacco lanciato dalla nuova app del milionario Richmond Valentine, in grado di scatenare gli impulsi più selvaggi della natura umana.

OPINIONI
Ho apprezzato tantissimo Kingsman-Secret Service e conosco abbastanza bene i film di Vaughn, almeno limitatamente alle due pellicole su Kick-Ass.

Spero che non siano state le uniche due produzioni di questo regista e mi auguro che, se mai ve ne saranno delle altre, si continui sempre sullo stesso genere, ovvero, in un certo senso, quello delle parodie.

I primi due film di questo regista, infatti, risultavano una sorta di presa in giro bonaria dei cinecomics, mentre questo è un’evidente parodia dei film spionistici alla James Bond.

TECNICAMENTE
Dal punto di vista tecnico, anche senza essere esperto, posso dire che il film mi è parso abbastanza convincente.

Sarà stata una mia impressione, ma in certi punti, durante determinati dialoghi, mi è parso che i personaggi tentassero di far capire di sapere di trovarsi all’interno di un film.

Forse non era voluto, ma mi è sembrato molto particolare e mi ha fatto sorridere.

CONCLUSIONI
Brillante, frizzante ed estremamente piacevole.

Se amate questo tipo di prodotti vi farà piacere sapere che è uscito anche un seguito che vi consiglio di recuperare quando sarà il momento: Kingsman-Il Cerchio d’Oro.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

OKJA RECENSIONE

Posted on 30 Ott 2017 in Cinema

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Okja
Nazione: USA/Corea del Sud
Anno: 2017
Regia: B.J.Ho
Con: J.Gillenhaal, T,Swinton

INTRODUZIONE
Le tematiche ambientaliste, la natura e il rispetto per gli animali non sono più tematiche tanto trattate dal punto di vista cinematografico, nonostante la loro attualità.

È insolito, quindi, vedere, anche in Occidente una produzione cinematografica su questa delicatissima e controversa tematica.

STORIA
Okja è un film che racconta la storia di Mija, ragazzina cresciuta fra le montagne con un animale molto particolare: un maiale gigante, modificato geneticamente in laboratorio dalla Mirando, multinazionale che effettua tali esperimenti con l’altruistico pretesto di combattere la fame nel mondo. Quando un gruppo, inviato dalla Mirando si presenterà per prelevare l’animale la ragazzina dovrà fare tutto il possibile per recuperarlo, aiutata dal Fronte di Liberazione degli Animali.

OPINIONI 

Okja è un film che tratta una tematica sicuramente non facile: solitamente non ci si sofferma mai a riflettere sulla provenienza di ciò che mangiamo o meglio, nel caso della carne, sulle condizioni di allevamento dell’animale a cui appartiene quella carne.

Forse questo è dovuto anche alla relativa difficoltà di reperimento di queste informazioni che dovrebbero, comunque, essere indicate, ad esempio, sulle confezioni delle uova.

In generale si può dire che, almeno per quanto mi riguarda, non vedevo un approccio simile da molto tempo, più o meno dal periodo delle favole Disney.

TECNICAMENTE

Okja è un film con un cast parzialmente americano ma ambientato, per la maggior parte, in Corea e questo è parzialmente comprensibile anche considerando l’aspetto tecnico, indubbiamente, infatti, i film orientali hanno un’estetica diversa dalla nostra e prediligono uno stile più “riflessivo” o “contemplativo”, almeno in questo caso.

L’attenzione, infatti, soprattutto nella prima parte, è più concentrata sugli elementi naturali e questo da una parte può apparire suggestivo, ma dall’altra può dare l’impressione di un’apparente lentezza.

CONCLUSIONI

Un film divertente, ma anche toccante, suggestivo e profondo, che stimola una bella riflessione su quanto, in un certo senso, a volte si possano commettere azioni orribili credendo di agire per fini nobili.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

ARQ RECENSIONE

Posted on 09 Ott 2017 in Cinema

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Titolo: ARQ
Nazione: USA/Canada
Anno: 2016
Regia: T.Elliott
Con: R.Amell, R.Taylor

INTRODUZIONE
Uno dei fenomeni più analizzati della fantascienza, insieme ai viaggi nel tempo, è il cosiddetto “loop temporale”, una particolare condizione nella quale il tempo assume la forma di un anello che porta alla continua ripetizione di una sua porzione, ad esempio una giornata o poche ore.

Vediamo in questo caso come viene sviluppata la tematica.

STORIA
ARQ è un film ambientato in un futuro indefinito nel quale, com’è ormai da tradizione, la Terra è stata resa inabitabile da una gravissima catastrofe ambientale che ha reso l’aria fortemente tossica e ha causato enormi carestie. Ren e Hanna sono una giovane coppia che vive rinchiusa in un bunker, al riparo dall’ambiente ostile.

I due vengono svegliati una sera dall’ingresso di un gruppo di intrusi e da quel momento, a causa di un’invenzione di Ren, i due rimarranno intrappolati in un anello temporale.

OPINIONI
Ho trovato ARQ un film molto interessante, ma con alcune pecche, il titolo della pellicola è dato da un acronimo che ora non ricordo, ma che ha a che vedere con la fisica quantistica, materia che suppongo abbia qualche collegamento con i viaggi nel tempo.

Che io ricordi non sono molte le produzioni fantascientifiche che trattano questo specifico aspetto della materia e nel caso foste interessati suppongo potreste approfondire con una piccola ricerca sul web.

Quello che non mi ha fatto molto piacere, invece, è stato constatare l’immediata partenza dell’azione, senza informazioni di contesto che ci aiutino a capire, ad esempio in che anno siamo, cos’è successo al pianeta e perché.

TECNICAMENTE
Forse il lato un po’ più debole del film riguarda l’aspetto tecnico, almeno per  gli effetti visivi: se siete fan delle pellicole altamente spettacolari, lasciate perdere.

Le scenografie, infine, si limitano esclusivamente ai pochi ambienti interni del bunker e solo verso la fine possiamo vedere qualcosa dell’ambiente esterno, inadatto alla vita, logicamente.

CONCLUSIONI
Un film molto lacunoso, che lascia parecchi non detti e molto spazio all’interpretazione dello spettatore.

Come ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo creativo, anche se non completamente “da buttare”!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

IL NOME DEL FIGLIO RECENSIONE

Posted on 06 Ott 2017 in Cinema

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Il Nome del Figlio

Nazione: Italia

Anno: 2015

Regia: F.Archibugi

Con: A.Gassman, V.Golino

INTRODUZIONE 

La nascita di un bambino è un evento meraviglioso che cambia radicalmente la vita di una coppia e riunisce un’intera famiglia per celebrare insieme una grande festa in un clima di gioia e serenità.

Questo, almeno, è ciò che si pensa dovrebbe succedere in questi casi, peccato che, a volte, anche una questione apparentemente stupida e banale come il nome da dare al nascituro possa scatenare reazioni imprevedibili, in grado di rovinare quello che dovrebbe essere un lieto evento.

Se quanto detto finora vi sembra troppo “drammatico” o “pesante” aspettate di leggere cosa succede in questo caso.

STORIA

Il Nome del Figlio è un film comico italiano che racconta la storia della famiglia Pontecorvo, riunitasi a cena per festeggiare un lieto evento: il futuro arrivo di un bambino!

Quando viene chiesto ai futuri genitori che nome pensano di dare al figlio si scatena il pandemonio, dal momento che, pensando di fare uno scherzo, viene risposto Benito!

Questo sarà solo l’inizio, dal momento che questa rivelazione inattesa e “sconvolgente” darà solo il pretesto per sfogare rabbia e risentimento repressi da tempo.

OPINIONI 

Il Nome del Figlio è un film abbastanza carino, ma non originale, dal momento che si tratta del remake di una oellicola francese di qualche anno fa, Cena tra Amici.

Inoltre il pretesto per scatenare la discussione sembra abbastanza stupido, anche se, effettivamente il nome Benito rievoca immediatamente Mussolini, responsabile di uno dei capitoli più neri della storia italiana,

Non parliamo poi della risoluzione finale, altrettanto stupida se non peggiore di quanto esposto finora!

TECNICAMENTE

Dal punto di vista tecnico il film non offre grandi spunti di “critica”: il comparto visivo è nella media, come quello  sonoro, per la verità quasi del tutto assente in determinati momenti.

CONCLUSIONI 

Un film non originale e con una trama che non ha molto senso, soprattutto considerate le premesse.

Ideale per una serata senza pretese, come “scacciapensieri” per passare un’ora e poco più senza preoccupazioni, al termine di una lunga giornata.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi