•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel mondo videoludico, come in qualsiasi altro campo, esistono titoli che “fanno la storia”, rivoluzionando completamente un determinato concetto o un certo genere, prodotti capaci di catturare l’attenzione e di generare intorno a sé comunità immense di appassionati, che danno vita a grandi spazi per condividere la propria passione per il titolo in questione.

Se questi sono caratterizzati da un certo grado di creatività e da dinamiche semplici ed intuitive, poi, il risultato è assicurato e la community cresce sempre di più.

Lo sa benissimo Maxis che, grazie alla sua saga principale, The Sims, è riuscita a radunare un numero sempre crescente di giocatori, che è andato aumentando con l’uscita delle varie espansioni e dei singoli capitoli della saga, anche grazie all’apporto e al prezioso lavoro di decine di “creatori di contenuti” che, ogni giorno, caricano su YouTube e su altri social le proprie partite e le proprie “serie”, realizzate con apposite dinamiche, presenti all’interno del gioco o con programmi di streaming.

Il primo capitolo di The Sims uscì in America esattamente venti anni fa, il 4 Febbraio 2000, seguito, dopo qualche tempo, dalla prime espansioni che introdussero elementi come la magia, gli animali, la possibilità di avere appuntamenti romantici e molto altro. Nonostante le espansioni siamo rimaste sempre le stesse, di capitolo in capitolo, The Sims ha sempre saputo trovare il modo di innovarsi, mantenendo alta l’attenzione dei giocatori, soprattutto a partire dal quarto capitolo, con l’introduzione dei cosiddetti Game Pack, veri e propri contenuti scaricabili e acquistabili online o nei negozi fisici, che introducono nuovi quartieri e nuove dinamiche.

La mente dei giocatori è già proiettata verso il futuro, in particolare verso un ipotetico The Sims 5, già ufficializzato e sul quale si specula da qualche mese.

Godiamoci il presente e attendiamo fiduciosi una possibile live speciale per l’anniversario, probabilmente prevista per domani.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •