•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

INHUMANS RECENSIONE
Vota

 

Titolo: Inhumans
Nazione: USA
Anno: 2017
Con: A.Mount, S.Swan

INTRODUZIONE
Come alcuni grandi capolavori del passato ci hanno insegnato, spesso, le lotte di potere sono in grado di scatenare guerre, gelosie e di separare intere famiglie.

La particolarità, in questo caso, è che la vicenda in questione non si svolge nemmeno sulla Terra, ma andiamo con ordine.

STORIA
Inhumans è una serie tv che si colloca nell’universo Marvel.

Ci troviamo in un futuro indefinito, nel quale alcuni esseri umani hanno sviluppato particolari capacità, grazie ad un processo denominato “terrigenesi”, in seguito alcuni di questi individui si sono trasferiti sulla Luna, fondando la colonia di Attelan.

La nostra storia inizia precisamente con la Famiglia Reale di questa colonia, nella quale Maximus, fratello del re, trama per rovesciare il sovrano e prendere il potere, grazie ad un abile piano il traditore riuscirà nel suo intendo, trasportando i sovrani e parte della loro corte sulla Terra!

OPINIONI
Come si diceva precedentemente Inhumans è una serie tv inserita nell’universo Marvel e nello specifico si fa riferimento al termine “inumano” all’interno di un altro prodotto televisivo relativamente recente e tuttora in onda, ovvero Agents of S.H.I.E.L.D.

Non sarà sfuggita, inoltre, agli studiosi di letteratura inglese, una similitudine piuttosto evidente con l’Amleto, famosa opera di William Shakespeare.

Non ho studiato la tragedia in questione, ma, da varie trasposizioni che ho avuto modo di vedere mi pare, infatti, che anche in quel caso vi fosse un complotto, da parte del fratello di un re, per prendere il potere, con la differenza che, in quel caso, il sovrano veniva ucciso e non mandato in esilio.

TECNICAMENTE
Qualche giorno prima della messa in onda italiana di questa serie tv se ne era già parlato moltissimo, in relazione, soprattutto, all’aspetto tecnico.

Se devo essere sincero, pur non trovandolo eccezionale, non sono d’accordo con chi smontava questo prodotto, fidandosi, magari troppo, di chi l’aveva già visto in anteprima oltreoceano.

CONCLUSIONI
Una serie non perfetta ma che invoglia a proseguire nella visione, in particolare perché, almeno per quanto mi riguarda, data la tendenza dei cinecomics negli ultimi anni, sono curioso di sapere se e come si collegheranno al resto dell’universo creato finora, almeno in ambito televisivo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •