• 3
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

MAMMA MIA! RECENSIONE
4 (80%) 1 vote

 

Titolo: Mamma mia!
Nazione: OK/Germania
Anno: 2008
Regia: P.Lloyd
Con: M.Streep, P.Brosnan

INTRODUZIONE
Le storie estive sono qualcosa di molto comune, al punto tale che certe persone riescono ad averne anche più di una all’anno.

Se si è particolarmente “leggeri” può capitare che tali relazioni producano un certo frutto e che, a distanza di qualche anno, si cerchi di fare il possibile per rintracciarne l’origine, come accade in questo caso.

TRAMA
Mamma mia! è la trasposizione cinematografica di un celebre musical, rappresentato ancora oggi dalle compagnie teatrali.

Sophia è una ragazza prossima alle nozze che, come da tradizione, vuole essere accompagnata all’altare dal padre.

Il problema è che la madre della ragazza, da giovane, ha avuto tre piccole “avventure” nel corso della stessa estate, quindi bisogna cercare di capire chi potrebbe essere il vero padre della giovane prima del suo matrimonio.

La “convivenza” tra i tre ex-pretendenti della donna darà il via ad una catena di situazioni assurde.

OPINIONI
Mamma mia! è una trasposizione cinematografica che rappresenta il classico esempio di “commedia degli equivoci”: i tre uomini in questione non sanno l’uno della presenza degli altri, così come non sono a conoscenza del vero motivo dell’invito.

Una situazione piuttosto verosimile, dal mio punto di vista, che potrebbe capitare abbastanza facilmente anche nella vita reale: spesso le donne hanno più di un partner e può capitare che, da una di queste relazioni nasca un figlio e che, anni dopo, non si riesca più a risalire all’identità del vero padre.

TECNICAMENTE
Essendo la trasposizione cinematografica di un musical la colonna sonora è molto importante e composta interamente da brani del suddetto, cantati dagli interpreti, in questa versione, dagli interpreti della pellicola, ma passati alla storia grazie agli ABBA, un famoso gruppo musicale anni Settanta.

CONCLUSIONI
Un musical molto suggestivo, frizzante e divertente,

Disponibile da qualche tempo anche un sequel/prequel, con protagonista la madre di Sophia.


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares