ROMOLO & GIULY RECENSIONE

Posted on 15 Ott 2018 in Attualità

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Romolo & Giuly
Nazione: Italia
Anno: 2018
Regia: M.Berlini Malgarini
Con: A.D’Ambrosi, B.Arnera

INTRODUZIONE
La famosa tragedia Romeo e Giulietta viene trasposta per l’ennesima volta, in questa versione, però, il conflitto assume, in un certo senso, dimensioni più ridotte.

Vediamo più nel dettaglio le principali novità di questa trasposizione di un famoso ed immortale classico della letteratura.

STORIA
Romolo & Giuly è una miniserie che, basandosi sull’opera teatrale di William Shakespeare, adatta e ripropone, in un contesto decisamente più contemporaneo la sfortunata storia d’amore tragico dei due amanti veronesi.

Questa volta, però, le vicende si svolgono tra Roma Nord, Roma Sud e Milano e richiamano, con il pretesto di un antichissimo conflitto, la presunta rivalità tra questi due paesi.

OPINIONI
Ho visto solo i primi tre episodi di Romolo & Giuly e devo dire, tutto sommato, di trovarla una miniserie molto divertente, sebbene con qualche piccolo stereotipo, probabilmente voluto ma fin troppo caricaturale: in uno dei primi episodi, ad esempio, assistiamo ad un tipico esempio di “sceneggiata napoletana”, messa in moto da un evento abbastanza futile.

Il fatto, poi, di voler ridimensionare il conflitto, spostandolo da un’unica città, ovvero Verona, a due “parti” di una città, ovvero nord e sud, è forse leggermente ridicolo.

TECNICAMENTE
Questa miniserie si dimostra particolare fin da subito dal punto di vista tecnico; nulla da segnalare di insolito, per quanto riguarda regia e fotografia, che rimangono quelle classiche di ogni prodotto cinematografico o televisivo di genere comedy.

La novità maggiore, invece, è costituita dalla presenza di un narratore, lo stesso utilizzato nelle pubblicità trasmesse dal canale che produce ed ospita la serie, che sottolinea le parti “salienti” della storia, una cosa che non si vede spesso nelle serie televisive.

CONCLUSIONE
Una produzione originale Fox che rielabora una materia già utilizzata in passato in un modo quasi del tutto nuovo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

QUASIDÌ RECENSIONE

Posted on 05 Ott 2018 in Attualità, Tecnologia

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Titolo: Quasidì
Nazione: Italia
Anno: 2018
Condotto da: I.Zodiaco, V.Tovich

INTRODUZIONE
La cosiddetta “responsabilità civile” riguarda tutti noi e ciò che possiamo fare per diventare persone migliori.

YouTube è una delle piattaforme più utilizzate per produrre e fruire contenuti, che possono essere anche di un certo “valore”.

Come si collegano questi due aspetti?

Vediamolo insieme, analizzando questo particolarissimo esperimento.

STRUTTURA
Quasidì è un podcast autoprodotto che affronta vari argomenti, legati all’attualità, all’ambiente, all’etica e così via.

L’intenzione che sta alla base di questo progetto credo sia quella di responsabilizzare tutti noi su questi temi importanti, sui quali, tuttavia, distratti dalla vita di tutti i giorni, non possiamo o non vogliamo riflettere.

OPINIONI
Quasidì è un podcast abbastanza interessante, tenendo conto che è molto difficile riflettere seriamente sulle tematiche proposte, perché, magari, mancano gli strumenti per poterlo fare.

Alcune tematiche, però, sono leggermente più semplici di altre: l’ultima puntata caricata, ad esempio, trattava il tema del vandalismo, partendo dalla sua accezione più classica, ovvero quella che riguarda persone che imbrattano e rovinano opere pubbliche, passando, poi, al vandalismo in Rete, che consiste, ad esempio, nel riempire la bacheca Facebook di una persona di insulti e post offensivi solo perché sei in disaccordo con le sue opinioni.

Effettivamente, sui social, la gente si sente protetta, perché “schermata” da una tastiera e da un nickname e questo è vergognoso.

TECNICAMENTE
Trattandosi di un podcast autoprodotto i mezzi tecnici impiegati sono piuttosto “poveri”, ma è possibile sostenere questa iniziativa tramite alcune forme di donazione simbolica.

È presente, ad esempio, una pagina su un sito chiamato ko-fi, che consente di finanziare l’iniziativa attraverso l’offerta simbolica di un caffè, una cifra, quindi, irrisoria, pari a uno o due euro.

CONCLUSIONI
Un prodotto interessante, creato da due ragazze che hanno davvero “qualcosa da dire” e che lo fanno in maniera piuttosto leggera ed ironica, pur affrontando temi importanti.


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Read More

TONNO SPIAGGIATO RECENSIONE

Posted on 04 Ott 2018 in Cinema

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Titolo: Tonno Spiaggiato
Nazione: Italia
Anno: 2018
Regia: M.Martinez
Con: M.Costabile, F.Matano

INTRODUZIONE
Perdere una persona amata, in entrambi i sensi, è una cosa terribile, ma quando si è veramente disperati possono venire in mente idee veramente folli e assurde.

In questo caso, forse, si oltrepassa leggermente quella linea che non dovrebbe mai essere varcata, con risultati non proprio ottimali.

STORIA
Tonno Spiaggiato è un film comico che racconta la storia di Francesco, aspirante comico poco talentuoso, il cui umorismo non riesce a far ridere nessuno.

Una sera, durante uno spettacolo, però, le cose cambiano, dopo che il ragazzo riesce, finalmente, a strappare una risata con una sua battuta.

Da quel momento inizia una relazione con Francesca, la quale, sfortunatamente, rimane ferita nei sentimenti e decide di lasciarlo.

Per riconquistarla Francesco tenterà perfino di sfruttare un funerale, decidendo, poi, di cercare addirittura di uccidere la zia della sua ex-ragazza, con risultati molto goffi.

OPINIONI
Come avete appena letto Tonno Spiaggiato è un film con una trama non particolarmente brillante: tentare di riconquistare la propria ex ad un funerale solo perché quest’ultima, in un attimo di sconforto, si è letteralmente buttata tra le tue braccia non è un gran piano.

Lo è ancora meno se si tenta di provocare la situazione, “forzando” il naturale corso degli eventi!

TECNICAMENTE
Come tutti i film comici, dal lato tecnico non ci sono particolarità da segnalare: l’unica parte degna di nota è la sequenza di presentazione di Francesco a casa della nonna di Francesca, che potrebbe essere un omaggio o un riferimento a qualche pellicola horror che io, non essendo esperto del genere, non sono riuscito ad identificare.

Anche le musiche sono abbastanza “assurde”, con brani cantati che presentano testi piuttosto divertenti.

CONCLUSIONI
Un “filmetto”, ideale per una serata in compagnia in famiglia o con gli amici.

Sicuramente, cercando, si può trovare di meglio, come anche, logicamente, di peggio.


  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
Read More

READY PLAYER ONE RECENSIONE

Posted on 02 Ott 2018 in Cinema, Tecnologia, Videogiochi

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Titolo: Ready Player One
Nazione: USA
Anno: 2018
Regia: S.Spielberg
Con: T.Sheridan, O.Cooke

INTRODUZIONE
I videogiochi e la realtà virtuale sono mezzi d’intrattenimento che stanno acquisendo sempre maggiore popolarità e dignità con il passare degli anni, tanto da fornire spunti sempre crescenti per nuove produzioni in ambito cinematografico.

Questa volta non si tratta della semplice trasposizione di un brand o di una saga, ma di una creazione totalmente diversa, vediamo come.

STORIA
Ready Player One è un film fantascientifico distopico in cui una potentissima compagnia, inizialmente produttrice di una tecnologia applicata, principalmente, in ambito videoludico ha assunto il controllo dell’intera società, instaurando una sorta di regime.

L’unica speranza di libertà per i cittadini è rifugiarsi in un mondo virtuale, chiamato Oasis.

Quando si sparge la notizia che il creatore di questo mondo ha nascosto al suo interno una “sorpresa” che darà la possibilità a chiunque la trovi di assumere il controllo dell’intro mondo virtuale, parte una gigantesca caccia al tesoro che avrà esiti totalmente inaspettati.

OPINIONI
Ready Player One, come avete avuto modo di capire, è un film “sui videogiochi”, nel senso che non si tratta della trasposizione sul grande schermo di un titolo videoludico più o meno famoso, ma il riferimento principale è comunque da ricercarsi in questo ambito, anche se, più in generale, le citazioni fanno riferimento alla cultura pop.

Oltre alla sfera dei videogiochi vengono toccati anche ambiti come il cinema, in particolare con un riferimento abbastanza riconoscibile ad una famosa pellicola horror.

TECNICAMENTE
Trattandosi prevalentemente di un film ambientato in un mondo virtuale vi è un massiccio impiego di effetti visivi e CGI, ovvero grafica digitale, realizzata al computer.

Le poche scene ambientate nel mondo reale, invece, nostrano una fotografia molto cupa, che rende perfettamente l’idea dell’oppressio0ne e della disperazione di un mondo post-apocalittico.

CONCLUSIONI
Spettacolare fino all’ultima scena e ricco di citazioni che faranno felici molti appassionati di cinema “nerd” e videogiochi.

Purtroppo, in situazioni come quella presentata in quest’opera, la vita virtuale è meglio della realtà.


  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
Read More

AMAZON PRIME VIDEO RECENSIONE

Posted on 01 Ott 2018 in Tecnologia, Televisione

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Nome: Amazon Prime Video
Paese USA
Anno: 2006
Arrivo in Italia: 2016

INTRODUZIONE
Lo streaming legale a pagamento, detto “on-demand” è o sta diventando una delle nuove forme di fruizione dell’intrattenimento, con cataloghi di varia ampiezza, ma sempre in costante crescita, sia attraverso produzioni originali, sia tramite acquisizioni.

Anche un colosso come Amazon non ha saputo resistere alle ghiotte opportunità offerte da queste nove forme di business, vediamo come.

FUNZIONAMENTO
Amazon Prime Video è il servizio streaming offerto dal colosso americano, leader nella consegna per corrispondenza.

Per accedere è sufficiente creare il proprio account Prime, registrandosi tramite il sito, anche solo attivando la prova gratuita.

Scaduto tale periodo, che dovrebbe essere circa di trenta giorni è ovviamente possibile rinnovarlo, pagando una piccola quota mensile.

Il servizio, però, è utilizzabile anche durante il periodo di prova.

IMPRESSIONI
Ho appena iniziato ad utilizzare Amazon Prime Video e devo ammettere di trovarmi abbastanza bene, grazie a questo servizio streaming ho anche scoperto una nuova serie tv Marvel, di cui ho già parlato in precedenza, che mi sta appassionando molto, Cloak & Dagger,

TECNICAMENTE
I problemi veri sorgono quando si cerca di utilizzare questo servizio streaming sul proprio televisore, almeno per quanto ci riguarda.

Se non ho capito male è una questione di “incompatibilità” tra il servizio e la tecnologia Chromecast, una sorta di “chiavetta USB” creata da Google.

Spero che in futuri aggiornamenti troveranno il modo di risolvere il problema.

CONCLUSIONE
Un servizio che offre intrattenimento di discreta qualità, sia per quanto riguarda il cinema, sia dal punto di vista delle serie televisive.

Consigliato a chiunque, anche se con qualche riserva, dovuta al problema esposto poco fa.

Se preferite guardare film e serie direttamente dal vostro dispositivo fisso o mobile, invece, non vi sono grossi problemi, a patto, ovviamente, di disporre di una buona connessione.

Provare per credere!


  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
Read More

COCO RECENSIONE

Posted on 28 Set 2018 in Attualità

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Titolo: Coco
Nazione: USA
Anno: 2017
Regia: L.Unkrich, A.Mplina
Con le Voci di: D.Chierici, M.Maionchi

INTRODUZIONE
Ognuno di noi ha un modo diverso di affrontare le perdite e i lutti, in alcune culture, però, questo passaggio, che per noi è molto traumatico, viene vissuto con estrema gioia e perfino celebrato con grandi feste.

Affrontiamo, ora, l’analisi del nuovo lavoro di una major molto conosciuta che, per la prima volta, ci porta alla scoperta di una particolare tradizione della cultura messicana.

STORIA
Coco è il nuovo film Disney ambientato durante il Dia de los Muertos: Miguel è un ragazzino messicano con una grande passione per la musica, che sogna di trasformare anche nella sua professione.

Purtroppo, per via dell’abbandono del suo antenato, nella famiglia del ragazzo è proibito ascoltare e parlare di musica.

Durante i preparativi per la tradizionale festa dedicata ai defunti Miguel ruba una chitarra, appartenuta ad un famosissimo cantante, trovandosi, così, l’unico ragazzino vivente del Mondo dei Morti.

Il suo obiettivo diventerà quello di ottenere la benedizione necessaria a ritornare tra i vivi.

OPINIONI
Coco è un film molto importante, perché, dietro alla sua apparenza estetica, molto “sgargiante” cela un messaggio fortissimo e tratta un tema che non è mai stato affrontato, se non mostrando la sorte riservata ad alcuni personaggi come Mufasa nel classico Il Re Leone, ma stiamo parlando di un prodotto risalente alla metà degli anni Novanta, in cui si faceva solo un accenno al tema della morte, che veniva mostrato in una singola scena, mentre qui è sempre presente.

Apprezzo poi il fatto di aver inserito una scena in particolare, che chiarisce un risvolto relativo ad un certo personaggio e che rappresenta qualcosa di mai fatto prima e di estremamente coraggioso da parte di una compagnia che produce intrattenimento rivolto, principalmente, a bambini e ragazzi.

TECNICAMENTE
Il film si regge su un comparto tecnico estremamente ben realizzato e splendido, in particolare per ciò che riguarda la resa visiva: i colori sono molto vivaci e brillanti e restituiscono pienamente l’atmosfera solare che contraddistingue il Messico.

Le musiche sono perfette, ricalcano le sonorità tipiche di quelle zone ed immergono ancora di più nell’atmosfera.

CONCLUSIONI
Un film molto divertente, ma anche toccante e commovente, che si prende la responsabilità di osare, trattando una tematica molto complessa ed insegnando una profonda morale: le persone muoiono veramente solo se e quando noi le dimentichiamo.


  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
Read More

CLOAK & DAGGER RECENSIONE

Posted on 27 Set 2018 in Televisione

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Titolo: Cloak & Dagger
Nazione: USA
Anno: 2018
Con: O.Holt, A.Joseph

INTRODUZIONE
Il Marvel Cinematic Universe è il progetto crossmediale più forte esistente al momento, con decine di pellicole e produzioni di vario genere, che si intrecciano e si collegano per dare vita ad un mosaico sempre più complesso ed in continua espansione.

Esaminiamo più da vicino una delle ultime fatiche di questa grande casa fumettistica.

STORIA
Cloak & Dagger è una serie tv che si basa su un fumetto o una graphic novel, come la maggior parte delle produzioni marvelliane degli ultimi anni.

La storia è quella di Tandy e Thirone, due ragazzi apparentemente molto diversi, ma accomunati da un tragico passato.

Gradualmente i due inizieranno a sviluppare particolari abilità ed una sorta di connessione.

OPINIONI
Ho appena iniziato a guardare Cloak & Dagger, per tale motivo la trama di questa serie tv è riassunta, poco sopra, in maniera piuttosto “nebulosa”, nemmeno io ho compreso ancora bene di cosa si tratti precisamente.

Ho visto il trailer qualche tempo fa e ne sono rimasto subito affascinato, anche se la vicenda non è ancora entrata “nel vivo” e solo recentemente ho potuto assistere al “primo contatto” tra i protagonisti.

TECNICAMENTE
Dal punto di vista strettamente tecnico, come tutte le serie tv Marvel, anche questa sembra molto spettacolare.

Gli effetti più suggestivi sono quelli riguardanti l’apparizione di un determinato oggetto nelle mani di un personaggio, evento che penso si verifichi quando questo si sente spaventato, minacciato o in grave pericolo.

La trama, poi, sembra voler suggerire che i due si conoscessero già ben prima di incontrarsi e questo aumenta notevolmente il fascino e il mistero.

CONCLUSIONE
Una produzione sicuramente da tenere d’occhio, con una storia intrigante, che tiene incollati fin dal primo episodio.

Non sono, ovviamente, in grado di dirvi se vi siano collegamenti con i prodotti precedenti legati all’MCU, anche se non penso proprio.


  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
Read More

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi