• 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

QUASIDÌ RECENSIONE
5 (100%) 1 vote

Titolo: Quasidì
Nazione: Italia
Anno: 2018
Condotto da: I.Zodiaco, V.Tovich

INTRODUZIONE
La cosiddetta “responsabilità civile” riguarda tutti noi e ciò che possiamo fare per diventare persone migliori.

YouTube è una delle piattaforme più utilizzate per produrre e fruire contenuti, che possono essere anche di un certo “valore”.

Come si collegano questi due aspetti?

Vediamolo insieme, analizzando questo particolarissimo esperimento.

STRUTTURA
Quasidì è un podcast autoprodotto che affronta vari argomenti, legati all’attualità, all’ambiente, all’etica e così via.

L’intenzione che sta alla base di questo progetto credo sia quella di responsabilizzare tutti noi su questi temi importanti, sui quali, tuttavia, distratti dalla vita di tutti i giorni, non possiamo o non vogliamo riflettere.

OPINIONI
Quasidì è un podcast abbastanza interessante, tenendo conto che è molto difficile riflettere seriamente sulle tematiche proposte, perché, magari, mancano gli strumenti per poterlo fare.

Alcune tematiche, però, sono leggermente più semplici di altre: l’ultima puntata caricata, ad esempio, trattava il tema del vandalismo, partendo dalla sua accezione più classica, ovvero quella che riguarda persone che imbrattano e rovinano opere pubbliche, passando, poi, al vandalismo in Rete, che consiste, ad esempio, nel riempire la bacheca Facebook di una persona di insulti e post offensivi solo perché sei in disaccordo con le sue opinioni.

Effettivamente, sui social, la gente si sente protetta, perché “schermata” da una tastiera e da un nickname e questo è vergognoso.

TECNICAMENTE
Trattandosi di un podcast autoprodotto i mezzi tecnici impiegati sono piuttosto “poveri”, ma è possibile sostenere questa iniziativa tramite alcune forme di donazione simbolica.

È presente, ad esempio, una pagina su un sito chiamato ko-fi, che consente di finanziare l’iniziativa attraverso l’offerta simbolica di un caffè, una cifra, quindi, irrisoria, pari a uno o due euro.

CONCLUSIONI
Un prodotto interessante, creato da due ragazze che hanno davvero “qualcosa da dire” e che lo fanno in maniera piuttosto leggera ed ironica, pur affrontando temi importanti.


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares