•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ROMOLO & GIULY RECENSIONE
4 (80%) 1 vote

Titolo: Romolo & Giuly
Nazione: Italia
Anno: 2018
Regia: M.Berlini Malgarini
Con: A.D’Ambrosi, B.Arnera

INTRODUZIONE
La famosa tragedia Romeo e Giulietta viene trasposta per l’ennesima volta, in questa versione, però, il conflitto assume, in un certo senso, dimensioni più ridotte.

Vediamo più nel dettaglio le principali novità di questa trasposizione di un famoso ed immortale classico della letteratura.

STORIA
Romolo & Giuly è una miniserie che, basandosi sull’opera teatrale di William Shakespeare, adatta e ripropone, in un contesto decisamente più contemporaneo la sfortunata storia d’amore tragico dei due amanti veronesi.

Questa volta, però, le vicende si svolgono tra Roma Nord, Roma Sud e Milano e richiamano, con il pretesto di un antichissimo conflitto, la presunta rivalità tra questi due paesi.

OPINIONI
Ho visto solo i primi tre episodi di Romolo & Giuly e devo dire, tutto sommato, di trovarla una miniserie molto divertente, sebbene con qualche piccolo stereotipo, probabilmente voluto ma fin troppo caricaturale: in uno dei primi episodi, ad esempio, assistiamo ad un tipico esempio di “sceneggiata napoletana”, messa in moto da un evento abbastanza futile.

Il fatto, poi, di voler ridimensionare il conflitto, spostandolo da un’unica città, ovvero Verona, a due “parti” di una città, ovvero nord e sud, è forse leggermente ridicolo.

TECNICAMENTE
Questa miniserie si dimostra particolare fin da subito dal punto di vista tecnico; nulla da segnalare di insolito, per quanto riguarda regia e fotografia, che rimangono quelle classiche di ogni prodotto cinematografico o televisivo di genere comedy.

La novità maggiore, invece, è costituita dalla presenza di un narratore, lo stesso utilizzato nelle pubblicità trasmesse dal canale che produce ed ospita la serie, che sottolinea le parti “salienti” della storia, una cosa che non si vede spesso nelle serie televisive.

CONCLUSIONE
Una produzione originale Fox che rielabora una materia già utilizzata in passato in un modo quasi del tutto nuovo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •