•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

SOY LUNA RECENSIONE
1.4 (27.5%) 32 votes

Titolo: Soy Luna

Nazione: Argemtina

Anno: 2016

Con: K.Sevilla, R.Pasquarelli

INTRODUZIONE

Nell’ultimo periodo siamo stati “invasi” da serie televisive provenienti dal Sud America, generalmente ambientate in una scuola d’arte e con tematiche legate al mondo dello spettacolo.

Questa volta si tratta di qualcosa di completamente diverso, vediamo perché.

STORIA

Soy Luna è una serie tv argentina che racconta la storia di Luna Valiente, ragazzina messicana di sedici anni, appassionata di pattinaggio, che lavora per un piccolo servizio di consegne di cibo d’asporto.

Un giotno i genitori di Luna ricevono un’offerta di lavoro come personale di servizio per una donna molto ricca che vive a Buenos Aires.

Tutta la famiglia è allora costretta a trasferirsi in Argentina, costringendo Luna ad un radicale cambiamento.

Poco dopo inizieranno ad emergere strani e misteriosi dettagli, riguardanti il passato della stessa Luna.

OPINIONI

Faccio “coming out”, confessando di apprezzare molto Soy Luna, non tanto perché sia o possa essere ritenuta una serie tv “romantica” o “per ragazzine”, quanto perché è presente un accenno di trama orizzontale molto interessante.

Grazie ad alcuni dialoghi, in particolare, è possibile intuire che un personaggio specifico della serie ha “qualcosa da nascondere”, riguardante un evento doloroso del proprio passato, del quale non vorrebbe parlare.

In relazione a questo c’è da chiedersi cosa accadrà e come reagirà questo personaggio quando tale segreto verrà scoperto!

TECNICAMENTE

Appare chiaro che Soy Luna è una serie tv parzialmente diversa da tutte le altre giunte finora in Italia, anche se con un tratto in comune: la presenza di brani musicali, non molto contestualizzati.

Una scelta molto strana è quella relativa al doppiaggio: in questa serie è infatti presente Ruggero Pasquarelli, giovane attore e cantante italiano che ha già partecipato ad alcune produzioni per ragazzi, nelle quali, evidentemente, non era doppiatto, qui, invece, si è deciso, evidentemente, di ricorrere a tale tecnica, rendendo la sua voce irriconoscibile.

CONCLUSIONI

Un prodotto molto interessante, che mi sento di consigliare sia ai “romanticoni” che agli amanti delle commedie e dei mystery.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •