•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Storia di un Matrimonio

Nazione: USA

Anno: 2019

Regia: N.Baumbach

Con: S.Johamsson, A.Driver

INTRODUZIONE

Negli ultimi anni cerimonie molto prestigiose, come gli Academy Awards o se preferite la Notte degli Oscar stanno iniziando ad accorgersi della presenza delle piattaforme streaming, inserendo tra i candidati titoli che si avvalgono di questo metodo di distribuzione.

È già da qualche anno che tale tendenza è iniziata e anche questa edizione non ha fatto eccezioni.

TRAMA

Storia di un Matrimonio è un film distribuito da Netflix che racconta il difficile rapporto tra Charlie e Nicole, ormai giunto alla fine, ma ancora sufficientemente cordiale.

Tra litigi e incomprensioni la coppia tenterà la strada di un divorzio “civile”, senza l’intervento degli avvocati, almeno inizialmente, se non altro per il bene del figlio.

OPINIONI

Storia di un Matrimonio è un film che ho apprezzato molto per un motivo in particolare: solitamente le storie che parlano di divorzi sono abbastanza “pesanti” e drammatiche, questa è relativamente più “contenuta”, soprattutto sotto l’aspetto visivo.

Viene accennato al passato di Charlie, segnato da violenza e abusi, ma, contrariamente al solito, questo aspetto non viene mostrato come, forse, verrebbe fatto in qualunque altra pellicola riguardante questa tematica.

TECNICAMENTE

Per quello che posso capire anche l’aspetto tecnico è abbastanza riuscito, la regia, in questo film, è molto buona, così come la musica e le interpretazioni, che hanno fruttato persino l’Oscar a Laura Dern come Miglior Attrice non Protagonista, per il suo ruolo di Nora, l’avvocato di Nicole che, in certe scene risulta, forse volutamente, tra il cinico e il comico.

CONCLUSIONI

Una pellicola molto ben riuscita, che tratta un argomento complesso e delicato senza risultare, per questo, “strappalacrime” a tutti i costi. Ovviamente dipende falla sensibilità di ciascuno di noi e dal coinvolgimento emotivo, ma non ci sono scene che vogliono farti piangere per forza.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •