•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: The Boys
Nazione: USA
Anno: 2019
Con: J.Quaid, E.Morirty

INTRODUZIONE
I cosiddetti cinefumettu sono, ormai, parte della “cultura pop” da poco più di dieci anni, cioè da quando la Marvel ha avviato il suo progetto di “universo condiviso” che, almeno per ora, non accenna ad esaurirsi.

Questo fenomeno di proporzioni gigantesche è, forse, alla base di un bizzarro esperimento, che ci presenta un’immagine dei supereroi tutt’altro che rassicurante!

TRAMA
The Boys è una serie tv, targata Amazon Prime, ambientata in un mondo in cui i cosiddetti “super” sembrano essere integrati nella società civile da diverso tempo.

Poco dopo aver discusso con la sua ragazza il giovane Hugh la vede morire davanti ai suoi occhi, trascinata da un uomo che si muove a tutta velocità, il suo obiettivo diventerà, allora, ottenere giustizia. Gradualmente i propositi di Hugh cambieranno, spinti anche dall’amore per Annie, una vecchia amica, ora nota come Starlight.

OPINIONI
The Boys è una serie tv che, originariamente, non mi aveva convinto moltissimo: avevo visto il trailer poco prima della sua pubblicazione sulla piattaforma o subito dopo l’uscita e non ero rimasto eccessivamente convinto, in quanto mi sembrava eccessivamente splatter e violento.

Non avrei potuto sbagliarmi di più!

Lo splatter è presente comunque, così come la violenza, ma il discorso alla base della serie è talmente interessante da aver avuto, almeno su di me, l’effetto di farmi dimenticare tutto il resto.

TECNICAMENTE
Anche da questo punto di vista la serie è quasi perfetta: la caratterizzazione dei personaggi si appoggia sulla “distorsione” dei personaggi classici che qui appaiono molto più “cupi” e “maledetti”. Questo, a mio parere, risulterà ancora più evidente con l’arrivo di Disney+ che proporrà anche le serie tv sui personaggi Marvel classici, ma già così non è difficile cogliere similitudini e riferimenti!

CONCLUSIONI
Cinica e realistica, nei limiti del possibile, una riflessione intelligente su un fenomeno che, piaccia o meno, fa ormai parte della storia del cinema.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •