•  
  •  
  •  
  •  
  •  

DEADBEAT RECENSIONE
5 (100%) 1 vote

 

Titolo: Deadbeat

Nazione: USA

Anno: 2014

Con: T.Labine, C.Deeley

INTRODUZIONE

Secondo una credenza comune, quando qualcuno muore avendo dei “conti in sospeso” può capitare che il suo spirito rimanga intrappolato sulla terra.

Questo tema è stato affrontato altre volte in passato, ma mai in maniera così ironica e divertente, vediamo meglio questo esempio.

STORIA

Deadbeat è una serie tv che racconta la storia di Pac, fannullone con gravi problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti ma con un dono molto particolare: l’uomo è infatti un medium, cioè una persona dotata di particolari poteri psichici che gli consentono di comunicare con gli spiriti rimasti sulla terra per aiutarli a sistemare le loro “faccende in sospeso”.

Questi poteri saranno la causa principale della rivalità tra Pac e Camomille White, presunta medium che approfitta della gente al solo scopo di guadagnare.

OPINIONI

Ho iniziato a seguire Deadbeat da pochissimo, grazie ad un nuovo servizio di streaming online su abbonamento e devo ammettere di trovarla una serie tv molto divertente.

Non si deve credere, però, di trovarsi di fronte a qualcosa di banale, solo perché si tratta di una sitcom, è infatti presente una critica sociale, sebbene molto velata e leggera, nei confronti di quei “ciarlatani” che sfruttano l’ingenuità della povera gente, colpita da un lutto,  affermando di essere in grado di stabilire un contatto tra il nostro mondo e l’aldilà.

Purtroppo queste figure non sono frutto di fantasiose invenzioni ma, come sappiamo, esistono veramente e a volte sono perfino difficilmente rintracciabili e perseguibili.

TECNICAMENTE

Parlando dell’aspetto tecnico devo dire che questa serie tv risulta abbastanza ben curata.

La regia è buona, per quanto posso giudicare da “profano”, la fotografia è molto luminosa, tipica delle sitcom e gli effetti visivi utilizzato per simulare l’apparizione dei fantasmi, sono abbastanza curati.

CONCLUSIONI

Un buon prodotto che affronta in modo molto divertente e leggero una tematica non originalissima.

Unico difetto, forse, è l’obbligo di abbonamento al servizio streaming, il solo modo, almeno per ora, per potersi godere questa spassosissima serie.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •