• 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

GREAT NEWS RECENSIONE
Vota

 

Titolo: Great News
Nazione: USA
Anno: 2017
Con: B.Heelan, A.Martin

INTRODUZIONE
Il mondo del lavoro e del giornalismo in particolare può essere spietato e fortemente competitivo.

Se a questo si aggiungono eventuali “interferenze familiari”, poi, la situazione è destinata a peggiorare ulteriormente!

STORIA
Great News è una sitcom che racconta la frenetica vita di una redazione televisiva attraverso lo sguardo di Kate, produttrice televisiva di un notiziario locale.

Un giorno la madre le comunica di voler tornare al lavoro e di aver fatto domanda per un posto da stagista proprio presso l’emittente televisiva in cui lavora anche lei!

OPINIONI
Great News, secondo me, è una sitcom abbastanza verosimile: molte persone, almeno in America, utilizzano il lavoro anche per sottrarsi a situazioni particolarmente difficili nel proprio contesto familiare.

Provate ad immaginare se vostra madre facesse domanda per il vostro stesso posto di lavoro!

Si creerebbero situazioni potenzialmente “imbarazzanti” e sarebbe difficile “tenere separati” i due aspetti, proprio come succede, in parte, in questo caso.

Le premesse, inoltre sono stranissime: è insolito che una donna matura faccia richiesta per uno stage, opportunità, solitamente, “riservata” ai neodiplomati o ai neolaureati, come primo contatto con il mondo del lavoro.

Per certi aspetti invidio la protagonista: questo è quasi esattamente il lavoro che vorrei!

TECNICAMENTE
Solitamente, quando si parla di una serie televisiva e ancora di più di una sitcom l’aspetto tecnico non è molto importante.

Anche qui, in parte, si può fare lo stesso discorso, se non fosse che la fotografia presenta colori piuttosto brillanti, che attraggono fin da subito, facendoci entrare immediatamente nel clima “fuori di testa” e frenetico che, presumibilmente, si respira in una vera redazione giornalistica.

CONCLUSIONI
Brillante, ironica e folle, un ottimo ritratto verosimile dell’ambiente a cui si ispira.

Sicuramente, almeno dal punto di vista della protagonista, avere la madre come “collega”, non è una notizia poi così buona.


  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares