•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Marvel Retrospective Universe

Nazione: Italia

Anno: 2020

Condotto da: M.Pozzoli

INTRODUZIONE

L’Universo Cinematografico Marvel è un progetto cinematografico enorme, lungo più di dieci anni.

E molto difficile tuttavia, data la complessità del progetto, “tirare le fila” dell’intera operazione, fortunatamente, ogni tanto, YouTube viene in soccorso degli utenti, come in questo caso.

STRUTTURA

Marvel Retrospective Universe è una nuova rubrica live che si propone di analizzare, con spoiler, tutti i film del Marvel Cinematic Universe, a partire dall’ormai lontano 2008-2009, quando, appunto, la casa di produzione cinematografica e fumettistica iniziò questo lungo progetto, ancora lontanissimo dalla sua conclusione, anche se, attualmente, “in pausa” a causa dell’emergenza sanitaria.

Si parte con la prima puntata, nella quale, seguendo l’ordine cronologico, si parla del primo Iron-Man.

OPINIONI

Marvel Retrospective Universe è una rubrica appena iniziata ma, secondo me, è ottima per fare il punto sul progetto, pur essendo disponibile quasi integralmente sulla nuova piattaforma streaming Dusney appena arrivata in Italia.

Secondo me potrebbe essere una buona idea, in particolare per chi non vuole “perdere tempo” recuperando venticinque-ventisei film.

Una sorta di mega riassunto diviso in varie puntate di un progetto epico!

Io l’ho apprezzato tantissimo, essendo discretamente fan dei film Marvel e non perdendomene mai neanche uno, mi sono anche immedesimato nei panni di un non-lettore di fumetti, come penso fosse l’ospite di questa puntata che potrebbe anche non essere sempre presente.

CONCLUSIONI

Sicuramente se siete appassionati di fumetti e cine-fumetti non potete perdere questa interessantissima rubrica che andrà in onda a cadenza settimanale.

Rimaniamo in attesa delle prossime puntate, anche se sappiamo già di cosa tratteranno, seguendo lo schema delle varie fasi.

Una gradita novità per rinnovare un canale attivo da parecchio tempo.

Magari gli spettatori di questo format potranno essere motivati a recuperare le pellicole analizzate, soprattutto se tra loro ci sono alcuni “nerd”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •